marco crossfitCROSSFIT:  LO SPORT DEGLI  "ALLENAMENTI INCROCIATI" ...
di  Marco D'Alessandro - Master Trainer US ACLI- ALTA FORMAZIONE FITNESS

Siccome si leggono e si sentono pareri discordanti circa i benefici o i potenziali danni del CrossFit vorrei fare chiarezza.

Il CrossFit é uno sport, non olimpico (ma è comunque sempre uno sport), atto a migliorare lo stato di salute della persona attraverso allenamenti "incrociati" (Cross-Fit) volti ad innalzare il reale stato di Fitness della persona. Il fatto che ci sia il suffisso "Cross" non significa che tale sport impieghi solamente metodologie a circuito come molti erroneamente pensano. Ci sono giorni in cui si fa forza massimale e sub-massimale, così come allenamenti che comprendono due soli esercizi non a circuito!
Il concetto di Fitness però non é universalmente concepito in egual modo. C'é chi crede che fare 30 minuti di corsa leggera sia fitness, chi crede che il ballo sia fitness, chi ancora pensa lo sia sollevare carichi importanti.
Chi ha ragione? TUTTI! Ogni attività fisica che ci permette di essere in salute é "FIT" e, per quanto io ami i tecnicismi scientifici, questo é semplice e conciso da comprendere.

Il concetto di Fitness per il CrossFit é mantenere alte le qualità in cui sono già forte ma sopratutto migliorare nelle aree motorie deficitarie, siano esse capacità condizionali ovvero forza, velocità, resistenza, flessibilità (non sono ABILITA' FISICHE come c'é scritto nella guida L1) o coordinative (una marea di movimenti), oppure abilità cioé apprendere un gesto motorio nuovo o destrutturare lo stesso schema motorio per perfezionarlo, o ancora impiegare sottocategorie di una capacità specifica esempio "resistenza alla forza" quindi farla diventare un'abilitá forza/metabolica ben precisa. Inoltre per il crossfit essere "fit" significa essere in buona salute attraverso una buona massa muscolare e una bassa massa grassa, oltre un'alta efficienza della fisiologia dell'uomo che passa anche attraverso una corretta alimentazione, che é la base della piramide (non necessariamente la dieta a zona ANZI!!!)

La definizione di CrossFit é:
allenamento...
- funzionale (non mi dilungo anche su questa discussione altrimenti facciamo notte);
- costantemente variato (ogni giorno si fanno cose diverse, ma ne parliamo tra poco);
- ad alta intensità (H.I.I.T., massima potenza aerobica, potenza o resistenza lattacida ecc.).

Il CrossFit fa leva su tutte e tre le aree motorie che si possono impiegare in un allenamento fisico, esse sono:
- corpo libero;
- sovraccarichi;
- esercizi cardiovascolari (non aerobici come dicono molti, semplicemente perché fare un Max effort di 1' di bike é tutt'altro che aerobico)

Impiega inoltre vari domini specifici quali:
Forza (di ogni tipo)
Potenza (aerobica o con sovraccarichi...non si intende solo clean o snatch);
Resistenza muscolare o organico/metabolica ecc.

Il CrossFit é anche definito lo sport della NON SPECIALIZZAZIONE perché si varia sempre allenamento attraverso diverse combinazioni di esericizi e diversi sistemi energetici (qui torniamo al concetto di costantemente variato).
Io condivido in parte, perché in realtà i movimenti sono sempre i soliti 50/60 (perché é uno sport ed é necessario definire gli standard) semplicemente combinati in maniera diversa. La specializzazione c'é eccome ed é giusto così!

Tornando ai potenziali danni non vorrei dilungarmi molto, piuttosto é mia intenzione fissare dei punti chiave per evitare il più possibile danni muscolo-scheletrici:
1) il corpo umano non é fatto per fare tutti i giorni allenamenti ad alta intensità. Esiste il riposo ed esiste il recupero attivo cioè esercizi a bassa intensità;
2) prima di iniziare a fare CrossFit sarebbe buona norma fare un'indagine della mobilità articolare (sopratutto colonna, spalle, anche, caviglie) e considerare eventuali danni biologici dati da traumi;
3) prima di iniziare un allenamento ad alta intensità eseguire un buon riscaldamento;
4) al termine del WOD fare defaticamento e stretching per smaltire meglio l'allenamento;
5) rinforzare i tendini della cuffia dei rotatori perché indebolita dalla forte prevalenza dell'attività muscolare;
6) imparare gli esercizi fondamentali prima a corpo libero e solamente dopo con incremento di sovraccarichi;
7) rispettare il periodo di adattamento anatomico e fisiologico anziché partire con esercizi di forza troppo importanti per il soggetto.

Più in generale nel CrossFit le persone si fanno male perché in pieno affaticamento metabolico eseguono esercizi in maniera incontrollata o senza avere la mobilità o la tecnica per fare un butterfly pull up, un massimale di front squat piuttosto che un lavoro di resistenza alla potenza. Ricordiamoci che il CrossFit predilige esercizi ad alto wattaggio nell'unità di tempo. Alcuni di questi esercizi sono decisamente tecnici e per alcune persone il tempo di apprendimento é molto lungo.

Buon allenamento

UNIONE SPORTIVA ACLI

LogoUSAcli

FEDERITALIA

banner

SOCIAL

FacebookTwitter

SEARCH

FITNESS VILLAGE 2019

NON VOGLIO VIOLENZA

testata2

GARE BODYBUILDING E CULTURA FISICA

logo gare BB

SOS TRAINER

cuorePesi

Image Caption

CORSI US ACLI -ALTA FORMAZIONE FITNESS

Image Caption

PROMOZIONE LIFECODE

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy .
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.