registro coniL’iscrizione al Registro CONI
è la condizione necessaria per le ASD  e le SSD che vogliono essere riconosciute come associazioni e società sportive, usufruendo  del regime  fiscale previsto dalla vigente normativa in favore dello sport dilettantistico.
Il CONI riconosce, ai fini sportivi, le società/associazioni sportive dilettantistiche, ne stila l’elenco e lo  trasmette, annualmente, all’Agenzia delle Entrate.
Il Registro CONI - istituito dal Consiglio Nazionale del CONI nel 2005 -  ha quindi lo scopo del  "riconoscimento della finalità sportiva" alle associazioni e alle società sportive dilettantistiche.
Al registro CONI si possono iscrivere le A.S.D.  costituite in conformità al D.lgs 460/97  i cui statuti, oltre ai requisiti richiesti dall’art. 90 delle Legge 27/12/2002 n. 289 e successive modificazioni, prevedono l’obbligo di conformarsi alle direttive CONI e delle Federazioni Sportive Nazionali o delle Discipline Sportive Associate o degli Enti di Promozione Sportiva, in sigla rispettivamente FSN / DSA / EPS, cui sono affiliate.
Le società che vogliono essere inserite nel registro nazionale CONI, devono essere necessariamente affiliate ad una FSN / DSA / EPS.

Da gennaio 2018 permette anche di mostrare le effettive attività sportive e formative realizzate o alle quali hanno partecipato le ASD o SSD.

affiliazione


PER AFFILIARE UNA ASD o SSD
  al nostro EPS  e  al Registro CONI delle associazioni sportive serve:
 

  • richiesta affiliazione;  
  • atto costitutivo e statuto timbrato  e protocollato dall'Ufficio del Registro; 
  • documento del presidente; 
  • Codice Fiscale della associazione;
  • eventuale Partita Iva dell'associazione 

Le ASD e SSD affiliate e rinosciute dal CONI usufruiscono di UN REGIME FISCALE SPECIFICO in quanto Associazioni Senza Scopo di Lucro.

  • L'associazione affiliata e iscritta al registro Coni - rispettando ovviamente le norme in materia fiscale e legislativa - non è considerata soggetto commerciale;
  • non sono soggette a tassazione le quote di iscrizione e corrispettivi specifici pagati dai soci per partecipare alle attività  e ai corsi sportivi organizzati dall'associazione e rispondenti ai suoi fini statutari;
  • L'associazione è esonerata dalla tenuta delle scritture contabili, è sufficiente un rendiconto delle entrare e uscite, la conservazione delle fatture e ricevute che dimostrano i movimenti di entrata e uscita e la tracciabilità tramite un conto correntededicato;
  • L'associazione affiliata può corrispondere ai propri collaboratori fino a un massimo di 10.000,00 euro annuali per le prestazioni ricevute. Questi compensi corrisposti a sportivi, soci istruttori e soci che svolgono servizi amministrativi e di segreteria sono detassati;
  • Possibilità di fare movimenti inentrata e uscita finoa 1000,00 euro in contanti;
  • Esonero uso marca da bollo sulle ricevute per quote associative (per le quote corsi specifici che superano 77,47 euro la ricevuta  era di 2 euro La legge di bilancio 2019 (l .30/12/2018 n. 145 comma 646) ha esteso anche alle a.s.d. e s.s.d. l’esenzione dall’imposta di bollo a decorrere dal 1/1/2019:);
  •  Possibilità di ricevere le erogazioni liberarli effettuate da persone fisiche a favore dell'associazione sportiva, che saranno deducibili per il soggetto donatore( fino ad un massimo del 19% del reddito annuo, e per un importo complessivo non superiore a 1.500,00 euro per ciascun periodo d'imposta);
  • Possibilità di somministrare alimenti e bevande ai soci - seguendo lo specifico iter - senza che questa divenga attività commerciale;
  •  Riduzioni SIAE; 
  • Imposta comunale non  dovuta per targhe o simili che indicano la sede sociale; imposta comunale sulla pubblicità non è dovuta per distribuzione di volantini, depliants, brochure, ecc. distribuiti a cura dell'associazione;
  • Esonero del pagamento ICI per la sede sociale (varia da comune a comune); riduzione tassa IMU escludendo lo spazio dedicato alle attività sportive;
  • Per i proventi ricavati dall'attività commerciale è possibile usufruire del regime agevolato previsto dalla legge 398/1991. Tale regime fiscale prevede una notevole riduzione degli adempimenti contabili e il pagamento delle imposte dirette e dell’IVA in modo forfetario;

 

Per informazioni contattare  qui 

SOCIAL

Facebook

TRAINER ONLINE

cuorePesi

GARE BODYBUILDING E FITNESS

logoFitnessFactoryTeam

SEARCH

NON VOGLIO VIOLENZA

testata2

GYM BLOG

GymBlog

FITNESS VILLAGE 2019

fitness icone

UNIONE SPORTIVA ACLI

LogoUSAcli

FEDERITALIA

banner

Image Caption

E_BOOK FITNESS

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy .
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.